“Caga Tió” e i Tre Re Magi a Catalogna

150 150 B365_user

In tanti paesi, diversi personaggi per Natale portano regali ai bambini e adulti. A Catalogna ne avviamo due.

Il 24 dicembre si fa il “Caga Tió”. Il Tió e un tronco che prima dal Natale appare nei soggiorni delle case. I piccoli da casa li danno da mangiare frutta oggi giorno e il 24 al pomeriggio, dopo cantare canzone di natale davanti il Presepio, picchiano il Tió al tempo che cantano una canzone chiedendo a lui che “defechi” caramelle, neules (un dolce tipico di Natale), torrone e qualche piccolo regalo.

 

Invece il gran giorno di festa e regali e l’Epifania, il 6 gennaio. Si commemora quando i tre Rei Magi d’Oriente sono andati a vedere a Gesù per adorarlo e offrirli oro, incenso e mirra. Giorni prima i bambini scrivono la Lettera ai Tre Rei Magi, chiedendoli i suoi desideri e portandola agli aiutanti dai Re. In più questi giorni i piccoli si trovano per costruire i Lanterne di Natale per uscire poi alla strada e fare la “Crida als Reis” (illuminano la Via ai Re e cantano canzone populari). Il 5 Gennaio al pomeriggio, tutti i bambini e genitori assistono alla Cavalcata dei Re Magi (processione), per vedere come arrivano, si passeggiano per la città e regalano caramelle i Re d’Oriente (Vi lascio il video da l’anno scorso).

L’Epifania è un giorno per trovarsi cogli estimati e si mangia il “Tortell de Reis” (rotolo contorto dei re), che ha due figure nascoste: chi riceva il Re avrà il diritto da tenersi la corona che c’è nel mezzo. Chi riceve la fava, paga la torta.

 

Mi spieghi qualche dettaglio dal tuo Natale?

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia una risposta